Cronaca del Grand Prix Excellent Natural Body NBFI 2022

Cronaca del Grand Prix Excellent Natural Body NBFI 2022

Di Sauro Ciccarelli – Vice Presidente NBFI / INBA Global Italy

Cinema Teatro Excelsior di Reggello (Firenze), 16 Luglio 2022

Sabato 16 Luglio 2022, si è svolto a Reggello (Firenze) presso il Cinema Teatro Excelsior, il Grand Prix Excellent Natural Body NBFI di Natural Bodybuilding, organizzato dalla NBFI / INBA Global Italy.

Questa gara, valida per la qualifica al 14° Campionato Nazionale NBFI che si terrà a Firenze ad Ottobre 2022, conclude la prima parte della stagione agonistica NBFI 2022.

Giunta alla sua terza edizione, per la prima volta organizzata a Luglio e per la prima volta organizzata a Reggello in provincia di Firenze in un teatro fantastico sotto ogni aspetto (ringrazio Stefano Baldini per questa opportunità), ha avuto un’affluenza di atleti e di pubblico, totalmente al di sopra delle nostre aspettative.

Per me è stato il 16° Grand Prix in cui ho fatto il giudice di gara e la 18° gara da organizzatore, a me personalmente è sembrata veramente un mini Campionato Nazionale NBFI, ambiente, emozioni, un mix di fattori che mi sembrava di essere già ad ottobre.

I miei colleghi ed amici di giuria, ormai storici: Donati Davide, Augusto Priami, Andrea Bonciani ne hanno fatto parte insieme a me e al Presidente NBFI, nonché mio padre Sandro Ciccarelli.

Tutto si è svolto nel migliore dei modi, la gara (diretta senza pre-gara) ha avuto inizio dalle 10.00 circa ed è terminata alle 16.00 circa, tempi rispettati al millesimo non solo grazie all’ormai collaudato team staff NBFI (in questo caso con Franco, Sara, Camilla, Isabella, Chiara, Alessio e Maurizio), ma anche ad un super presentatore “scoperto” per caso, ma che sicuramente lo rivedremo molto presto con noi….ringrazio tantissimo Massimiliano Fruchi.

Abbiamo avuto l’onore di avere 3 ospiti d’eccezione, Ana Šercer (Wellness Pro PNBA), Massimiliano Sertori (Men’s Physique Pro PNBA) e Alessandra Stefàno (Vincitrice Bikini Small del GP Excellent Natural Body 2021), li ringrazio tantissimo per essere stati con noi dal venerdì pomeriggio durante la registrazione atleti e tutto il sabato della gara, oltre a ringraziarli per averci aiutato con la premiazione di tutte le categorie, siete degli esempi!

Durante la competizione è stata presente anche la NADO Italia, che si è occupata di effettuare i test antidoping agli atleti selezionati direttamente da loro, con analisi delle urine e del sangue (i presenti possono assolutamente testimoniare le mie parole), in linea con i parametri e gli standard WADA.

Questi 50 atleti provenienti da tutta Italia (e anche dall’estero) hanno fatto brillare il palco del Grand Prix Excellent Natural Body, mostrandoci quasi tutte le categorie presenti nel regolamento e si sono qualificati per il 14° Campionato Nazionale NBFI!

La maggior parte erano al loro esordio in NBFI e al loro esordio assoluto nel mondo del natural bodybuilding, quindi assolutamente comprensibile il fatto che abbiano ancora molto da imparare e migliorare a 360 gradi, ma tutti hanno un enorme margine di miglioramento.

Sono sicuro che ad ottobre saranno tutti in super forma non solo fisicamente, ma anche mentalmente, nel posing e nell’affrontare il palco!

Complimenti da parte mia e da parte di tutta la NBFI – Natural Bodybuilding & Fitness Italy!

La cosa che mi rende più orgoglioso di questi atleti che ho visto sabato, è che soprattutto per i debuttanti, questa gara rimarrà impressa in loro per sempre come la loro prima gara e NBFI sarà sempre con loro…siete parte della nostra storia per sempre!

Ci rivedremo a settembre con l’inizio della seconda parte della stagione agonistica NBFI 2022, dove sarà sempre più calda la situazione.

Se siete curiosi di sapere dove e quando, potete cliccare qui: https://www.nbfi.it/gare/

Road to… 14° Campionato Nazionale NBFI, INBA PNBA Natural Bodybuilding European Championship & Natural Olympia!

Leggi qui la classifica finale: https://www.nbfi.it/wp-content/uploads/2022/07/CLASSIFICA-GP-EXCELLENT-NATURAL-BODY-NBFI-2022.pdf

Un grandissimo saluto a tutti!

Sauro Ciccarelli

Vice Presidente NBFI / INBA Global Italy

RESOCONTO DEL 2° GRAND PRIX SUD ITALIA – NATURAL SUPER HEROES 2020

Di Francesco Paleari e Annita Lavecchia.

Foto di Davide Giannico e NBFI (In foto: Claudia Imparato)

Il 2020 si è presentato, fin dai primi mesi, come l’anno della pandemia, l’anno del Covid-19.

A partire da febbraio, infatti, si sono susseguite una serie di misu­re adottate dal Governo, atte a contrastare la diffusione del virus.

Misure che si sono fatte sempre più stringenti e che hanno coin­volto sempre di più il territorio italiano, sino a dichiarare l’Italia interamente zona rossa fino al lockdown generale con chiusure di palestre e centri sportivi!

Sembrava finita ma, nonostante tutto, ciò non ha fermato il desiderio degli atleti di continuare a credere nei loro obiettivi, nella speranza e nella forza di superare tutto questo, salendo sul palco per il quale si stavano preparando.

Così il 5 settembre 2020 si è svolto a Taranto il 2º Grand Prix Natural Super Heroes valevo­le come qualifica al 12º Campionato Nazionale NBFI.

Abbiamo adottato tutti le precauzioni necessarie affin­ché potessimo accogliere gli Atleti al meglio e in completa sicu­rezza, contingen­tando gli ingressi e le uscite degli stessi e degli spettatori nel tea­tro.

Si sono presentati 63 Atleti provenienti dal nord, centro e sud Italia, tutti di altis­simo livello!

La gara, che si è svolta pres­so lo stessa location dell’anno precedente, l’Auditorium TARENTUM, ha avuto inizio alle ore 10 del mattino con l’uscita delle cate­gorie estetiche: BIKINI, MEN’S PHYSIQUE E MEN’S ATHLETIC (nuova categoria, in pratica un BB HP-3) per poi proseguire nel pomeriggio dopo una pausa pomeridiana servita per il ripristino igienico-sanita­rio (attraverso la sanificazione dei luoghi comuni) del teatro.

Subito dopo sono arrivate le categorie muscolari: BODY­BUILDING , FIGURE e CLASSIC PHYSIQUE .

Special guest per questa 2ª edizione, i primi atleti Pro PNBA Andrea Cappiello Pro Men’s Physique e Vincenzo Nappo Pro Classic Physique che oltre ad aver premiato le rispettive categorie ci hanno deliziato con una loro routine.

Anche quest’anno l’NTP ASD ha offer­to il Ticket Gold ovvero l’estrazione, da parte dei vincitori di categoria, del biglietto vincente che assicurava l’iscri­zione gratuita al 12º Campionato Nazio­nale NBFI.

La dea bendata ha baciato il vincitore di categoria BB Aniello Cascella.

Infine sono state organizzate 2 Chal­lenger (trazioni e Dip) che hanno visto vincere 2 atleti, Elena Zanella, atleta NTP con 10 trazioni alla sbarra, e Nicola Buccia­relli con 22 trazioni alla sbarra, con relativi premi in palio offerti da SCITEC Nutrition.

Ringraziamo gli altri nostri sponsor e part­ner: Olympianstore, Excellent Style, Studio di medicina e chirurgia estetica Dott.Patrizio Cardone, Dott.Claudio Minzera biologo Nutrizionista, Les Amis Par­rucchiere Friscenne e Mangianne, Sugo e basilico.

Ringraziamo tutto il direttivo NBFI, i giudici che sono un nostro valore aggiunto, il Presidente Sandro Ciccarelli, pioniere Italiano del Natural BB e tutti coloro che hanno contribuito con la loro presenza affinché lo spettacolo potesse risultare tale.

Ovviamente un plauso va allo staff NTP che ha saputo gestire circa 200 persone in platea e nel backstage.

Un grazie va rivolto agli Atleti partecipanti, che sono gli attori principali di questo spettacolo. Senza di loro nulla sarebbe stato quello che è stato, quello che è, e quello che sarà.

Ovviamente non posso non menzionare Francesco Paleari Coach – atleta Pro BB PNBA & NBFI, rappresentante Italiano all’estero del nostro tanto amato Natural BB che condivide giornal­mente con me un obiettivo comune, perché 2 mani che si stringono non garantiscono solo solidità ed equilibrio ma trasmettono anche fiducia, progresso e successo.

Vi aspettiamo ancora più numerosi alla 3ª edizione del GP Natu­ral Superheroes il 25 settembre 2021 che si terrà nella città di Taranto ma in una location differente.

Migliorare e migliorarsi è il nostro secondo motto perché il primo è: #congliatletipergliatleti.

Rimanete sintonizzati!

😉W il naturalbodybuilding!

Annita Lavecchia

Pro Figure PNBA

Preparazione ad una gara di Natural Bodybuilding

di Berend Breitenstein

Domanda: Berend, sento spesso parlare dell’uso degli esercizi aerobici per definirsi. Quanto dovrebbe durare ogni sessione aerobica? Esiste un momento della giornata ottimale per il consumo dei grassi?

Risposta: Grazie per la domanda. Io credo che gli esercizi aerobici siano molto importanti per bruciare il grasso corporeo ed è esattamente per questo che dovresti eseguire gli esercizi aerobici. Le sessioni di allenamento sul tapis roulant, sulla bicicletta o di corsa, andrebbero eseguite per completare gli allenamenti con i pesi ad alta intensità in palestra. L’allenamento con i pesi costruisce muscoli e gli esercizi aerobici andrebbero aggiunti per bruciare il grasso. Anche se conosco alcuni bodybuilder dotati geneticamente che non fanno gli esercizi aerobici, anche durante la preparazione alla gara, la maggior parte dei bodybuilder deve svolgere una qualche forma di attività aerobica per salire in pedana nella condizione personale migliore possibile, cioè definito all’osso. È tuttavia importante non esagerare con gli esercizi aerobici. Se esegui sessioni aerobiche eccessive o troppo lunghe, il pericolo di perdere parte dei muscoli duramente guadagnati è alto. Come regola generale, si consigliano 2-6 sessioni di allenamento aerobico la settimana, secondo in gran parte il grasso corporeo e la tipologia corporea. Se sei un ectomorfo, allora non devi perdere molto tessuto grasso in confronto alla tipologia corporea più abbondante dell’endomorfo. Di conseguenza, l’ectomorfo deve eseguire meno sessioni di aerobica rispetto allo spesso sovrappeso endomorfo. Ogni sessione aerobica dovrebbe durare 30-45 minuti. Poiché durante la preparazione alla gara ti trovi già in una dieta povera di carboidrati, in quel periodo il corpo brucerà il grasso corporeo in modo efficace. Le sessioni aerobiche non dovrebbero superare i 45 minuti perché nel caso, molto probabilmente, per creare energia il corpo comincerà a usare quantità maggiori di proteine, cioè tessuto muscolare. Il momento migliore per fare gli esercizi aerobici è il mattino presto, prima della colazione. In quel momento, le riserve di glicogeno nel fegato e nei muscoli sono quasi vuote.

Se non mangi prima di fare gli esercizi aerobici, il corpo usa il suo grasso per fornire energia all’organismo. Se non puoi allenarti la mattina presto, fai gli esercizi aerobici direttamente dopo le sessioni di allenamento con i pesi per bruciare i grassi al meglio. Un altro consiglio: per trarre il massimo dalle tue sessioni aerobiche, è bene bere una o due tazze di caffè nero e assumere un brucia grassi 30 minuti circa prima dell’attività, ciò brucia le quantità massime di grasso corporeo.

Domanda: Esistono degli “esercizi migliori” per raggiungere il livello più alto possibile di definizione muscolare?

Risposta: Definirsi non dipende molto dagli esercizi svolti, dipende soprattutto dall’allenamento intenso e dell’alimentazione appropriata. Alcuni bodybuilder dicono di eseguire principalmente esercizi ai cavi o alle macchine durante la preparazione alla gara perché dicono di sentire maggiormente i muscoli durante gli esercizi ai cavi o alle macchine. In effetti, è vero che è possibile usare il principio della contrazione massima in modo eccellente eseguendo esercizi come leg extension, croci ai cavi o trazioni alla lat machine portate al collo. Trattenere per alcuni secondi nella posizione in cui i muscoli sono completamente contratti è uno dei modi migliori per raggiungere quell’aspetto duro e definito necessario per classificarsi bene o vincere una gara. Sarebbe però un errore ignorare durante la preparazione alla gara gli esercizi fondamentali con i pesi liberi come squat pesanti, distensione su panca o curl con bilanciere. Allenarsi pesantemente negli esercizi fondamentali, anche durante la preparazione alla gara, conserverà la massa duramente guadagnata e si tradurrà in una densità muscolare fuori del comune quando contrai i muscoli in pedana. Non esistono quindi esercizi migliori per superdefinirsi, dal mio punto di vista dovresti eseguire una combinazione di esercizi con i pesi liberi e di quelli alle macchine e ai cavi. Generalmente, consiglio un rapporto 80:20 (%) fra esercizi con i pesi liberi ed esercizi alle macchine/cavi durante il ciclo di massa. Questo rapporto dovrebbe essere cambiato in 40:60 circa durante la preparazione alla gara per conservare la massa e la densità e definirsi fino all’osso. È importante scegliere un sistema con basso numero di ripetizioni e carichi pesanti (5-8 ripetizioni per serie) per gli esercizi con i pesi liberi e fare più ripetizioni con meno carico (12-20 ripetizioni per serie) per gli esercizi ai cavi e alle macchine. Usare questo tipo di schema esercizio/carico, fare un po’ di esercizi aerobici e seguire una dieta povera di carboidrati e ricca di proteine, ti porterà nella condizione fisica migliore possibile che puoi mostrare in pedana.

Domanda: C’è qualcosa che devo prendere in considerazione a proposito dell’assunzione alimentare fra il pregara del mattino e le finali della sera? So che la scelta di chi va in finale è fatta il mattino. Se mi sarà permesso di posare la sera, voglio essere al mio meglio. È bene seguire qualche pratica alimentare fra il pregara e le finali?

Risposta: Buona domanda. In effetti non dovresti mangiare troppo dopo il pregara. D’altra parte puoi ingerire un po’ più carboidrati in confronto alle ultime settimane di reparazione alla gara. Molti bodybuilder usano il metodo del carico di carboidrati durante l’ultima settimana prima della gara. In breve, ciò significa mangiare quasi zero carboidrati per i primi 3 o 4 giorni per poi consumare grandi quantità di carboidrati per 1 o 2 giorni per rendere i muscoli più pieni e densi. Presumiamo che tu abbia raggiunto il picco perfetto e che durante il pregara sali in pedana con muscoli pieni e vascolari qualificandoti così per le finali della sera. In questo caso, è andato tutto bene e non dovresti rischiare di perdere un piazzamento o anche una vittoria perché mangi troppo o mangi le cose sbagliate. Starei alla larga da cibi che possono farti gonfiare, per esempio i latticini o quelli ricchi di fibre. Anche i cibi grassi come la pizza e le patatine fritte non sono consigliati nel periodo di tempo fra il pregara e le finali a causa dei probabili problemi di stomaco susseguenti. Nel corso delle ultime settimane o mesi il corpo ha seguito una dieta molto rigida, quindi non scioccare il sistema con troppo degli alimenti sbagliati, mangia soltanto un po’ di carboidrati facili da digerire e bevi un po’ più di liquidi per trarre energia e avere l’aspetto migliore nelle finali. Invece, se durante il pregara avevi un aspetto un po’ piatto, ma in qualche modo sei arrivato in finale, dovresti mangiare di più per riempire i muscoli e avere un buon pompaggio nel momento delle finali. Una volta mi sono trovato in questa stessa situazione. Il mattino mi mancava la pienezza e lo spessore muscolare perché non avevo raggiunto il picco nel modo corretto. Quindi andai un po’ in depressione, per avendo avuto l’opportunità di posare la sera. Dopo il pregara sono andato in un ristorante e ho mangiato una porzione enorme di petto di pollo e riso e un po’ di gelato. Nel corso delle ore successive ho mangiato qualche biscotto e banana. Al momento della gara ero in grado di contrarre i muscoli al meglio e avevo un pompaggio super. Avevo un aspetto del 20% migliore rispetto al pregara. Quindi, il tipo e la quantità di cibo che dovresti mangiare dipende in gran parte dal metodo di preparazione alla gara e dalle tue risposte dopo l’assunzione alimentare. Comunque, non mangiare troppo e resta alla larga dagli alimenti che ti fanno gonfiare. Come sai molto bene, un punto vita tirato e piatto può fare la differenza fra il primo e il secondo posto nella decisione finale dei giudici durante l’esibizione serale. Buona fortuna!

Nota del Presidente NBFI Sandro Ciccarelli: Berend Breitenstein è allenatore diplomato nel campo del bodybuilding ed inoltre laureato in Scienze dell’alimentazione.

Estratto da Olympian’s News n.63

Ti è piaciuto l’articolo? Fai acquisti su www.olympianstore.it  – Lo store che serve il fitness e il bodybuilding dal 1987!